«

»

Ago 31

Le Riserve Naturali sono presidi di legalità

Foto comunicato
Le Riserve Naturali sono anche presidi di legalità.
Malgrado da qualche anno le politiche economiche regionali hanno messo in ginocchio le Riserve Naturali gestite da Associazioni ambientaliste, e malgrado anche quest’anno il personale delle riserve non percepisce lo stipendio dal mese di marzo, non viene meno l’impegno nella protezione del nostro territorio.
E’ il caso della Riserva Naturale Integrale “Grotta di Entella”, gestita, per conto della Regione Siciliana, dal Club Alpino Italiano-Sicilia.
La Riserva è ubicata sulla Rocca di Entella, un rilievo gessoso che, oltre a rappresentare un sito naturalistico di pregio, ospita i resti della città elima di Entella (IV sec. a. C.). E’ legata all’importanza archeologica la frequentazione del sito da parte di tombaroli in cerca dei “tesori” rimasti ancora sepolti.
La presenza giornaliera del personale della Riserva Naturale ha permesso , negli ultimi anni, di denunciare la presenza di diversi scavi clandestini sul pianoro della Rocca, tenendo alto il livello di controllo del territorio.
Grazie alle tempestive segnalazioni della presenza di tombaroli in atto di scavo ai Carabinieri della locale Stazione di Contessa Entellina (PA), negli ultimi anni sono stati arrestati, in flagranza di reato, ben 12 malavitosi.
E la storia si è ripetuta ancora una volta. Nei giorni scorsi, grazie alla segnalazione e alla collaborazione fattiva del personale della Riserva Naturale “Grotta di Entella”, i Carabinieri di Contessa Entellina e di Campofiorito hanno arrestato due tombaroli cinquantenni di Corleone sorpresi mentre, con l’aiuto di metal detector, pale e picconi, effettuavano scavi nella zona archeologica sulla Rocca di Entella. Gli uomini avevano già trafugato 20 monete, di cui 19 di epoca romana ed 1 di epoca punica.
Ancora una volta il personale del Club Alpino Italiano-Sicilia, oltre all’impegno nella protezione del territorio sottoposto a tutela, si è rivelato fonte di preziosa collaborazione con l’Arma dei Carabinieri.

Contessa Entellina, 26/08/2016

Per eventuali ulteriori informazioni:

Vincenza Messana: 3474322207 (Direttrice della Riserva Naturale Grotta di Entella)